UN PO DI STORIA LOCALE: IL DUOMO DI LODI

260px-Duomo_lodiLa basilica cattedrale della Vergine Assunta, comunemente nota come duomo, è il principale luogo di culto cattolico della città di Lodi, in Lombardia, sede vescovile della diocesi omonima.

È una delle chiese più grandi della Lombardia e il monumento più antico di Lodi: la prima pietra dell’edificio, infatti, venne simbolicamente posta il 3 agosto 1158, giorno stesso della fondazione della città.

Nel marzo del 1970 papa Paolo VI l’ha elevata alla dignità di basilica minore.

In stile romanico, è una delle chiese più vaste dell’intera Lombardia. La prima fase della sua costruzione, per la quale furono probabilmente impiegati molti materiali provenienti dagli edifici dell’antica Laus Pompeia, risale al periodo compreso tra il 1158 ed il 1163; la cripta infatti fu solennemente inaugurata con la traslazione delle reliquie di San Bassiano il 4 novembre 1163, in presenza dell’imperatore Federico Barbarossa. Una seconda fase è da collocarsi tra il 1170 ed il 1180, ma la facciata fu completata solamente nel 1284. La chiesa sostituì nelle funzioni di cattedrale l’antica chiesa di Santa Maria di Lodi Vecchio.

Agli inizi del XVI secolo l’amministratore apostolico della diocesi, Claudio di Seyssel, promosse lavori di restauro ed ammodernamento. Il segno più visibile fu l’apertura delle due bifore in facciata e la costruzione del nuovo rosone. Successivamente i restauri settecenteschi – realizzati dall’architetto Francesco Croce – alterarono l’aspetto originario dell’edificio, che venne tuttavia ripristinato negli anni 1958-1965.

Salva