UN PO DI STORIA LOCALE: MUSEO DELLA STAMPA E STAMPA D’ARTE “ANDREA SCHIAVI”

museo-della-stampa-eIl Museo della Stampa e Stampa d’Arte a Lodi “Andrea Schiavi”, inaugurato nel giugno 2008, occupa i locali della ex tipografia Lodigraf, poi Il Pomerio, attiva fino all’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso. Qui, in un angolo della Lodi medievale, l’intraprendenza, la competenza e la passione di Andrea Schiavi, suo principale ideatore, affiancato da esperti del settore, ha dato vita a un vero museo dedicato alla storia della stampa tipografica e artistica attraverso i secoli.

Nell’ampio spazio espositivo di circa 2000 mq, con le stesse caratteristiche architettoniche della vecchia tipografia, sono conservate perfettamente restaurate macchine e attrezzature per la stampa, significative eredità della capacità e dell’inventiva umana. I visitatori potranno qui immergersi e respirare il profumo di una attività artigianale e di un’arte, che è storia di civiltà.

La conoscenza della loro funzionalità, seppur esaminata sommariamente percorrendo le ampie sale allestite con intenti didattici, consentirà anche a coloro che non conoscono il magico mondo della stampa di scoprire e apprezzare tutti quegli aspetti che hanno fatto dell’arte tipografica, nel corso dei secoli, una delle più stupefacenti invenzioni dell’uomo.

Il Museo ospita una delle più importanti raccolte di macchine e attrezzature per la stampa in Europa: dalle antiche cassettiere in legno, complete di caratteri in piombo e legno, ai torchi e alle presse in ghisa dell’Ottocento, fino al prezioso esemplare “Columbian”, in ghisa e acciaio, costruito a Londra nel 1859, unico esemplare presente in Italia.

cassettiere vedere

Notevoli sono le macchine linotype e monotype per la fusione-composizione meccanica, la platina per la stampa in Braille, la macchina per stampa a smalto in rilievo e l’impianto per calcografia e carte valori.

LinotypeIn mostra anche il modello in scala 1:5 di un torchio in legno simile a quello utilizzato da Gutenberg per la stampa della Bibbia; una raccolta di pietre litografiche di grandi dimensioni incise tra il 1860 e il 1930, provenienti dalla Casa Editrice Vallardi; il libro più piccolo al mondo; targhe identificative originali di case produttrici di macchine da stampa.

Per maggiori informazioni e prenotare una visita, è possibile consultare il sito ufficiale del Museo.

Salva