UN PO DI CUCINA LOCALE – INSALATA DI GNERVITT

Gnervitt1  La cosiddetta insalata di Gnervitt è un piatto tipico lombardo che vanta davvero una grande tradizione, e che probabilmente chi non vive a Milano conoscerà difficilmente.L’insalata di Gnervitt è fondamentalmente un piatto povero, tuttavia è considerato un piatto altamente raffinato sia per il suo ottimo gusto che per il fatto di richiedere dei tempi di preparazione piuttosto lunghi.

L’insalata di Gnervitt è anche nota come insalata di “nervetti”, e si tratta di un piatto che include, appunto, dei tendini di bovino, i quali vengono bolliti per ore e successivamente conditi. Affinchè l’insalata di Gnervitt abbia il suo gusto più tipico, è importantissimo che la cottura sia lunga, dal momento che proprio in questo modo i nervetti acquisiscono quel loro inconfondibile sapore e la loro tipica consistenza.

 

Altri ingredienti che compongono questo piatto sono limone, prezzemolo, sottaceti ed un filo d’olio, e si tratta di una pietanza fresca, gustosa, la quale può essere servita sia come sfizioso antipasto che come secondo piatto.

Gnervitt3

L’insalata di Gnervitt, inoltre, si presta in modo ottimale ad esser congelata, di conseguenza non rappresenta un problema congelarla e consumarla successivamente.

Pur essendo meno rinomata rispetto ad altri piatti tipici lombardi, l’insalata di Gnervitt è davvero una delizia che merita di esser provata.

Gnervitt2

INGREDIENTI

  • 1 ginocchietto di vitello
  • 1 piedino di vitello
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano.

PER IL CONDIMENTO:

  • 1 cipollina
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 1/2 dl circa d’olio
  • sale
  • pepe

PROCEDIMENTO
Lessate il ginocchietto e il piedino per 2 ore in acqua leggermente salata e aromatizzata con cipolla, carota e sedano. Preparate il condimento: in una ciotola emulsionate l’olio con un pizzico di sale, uno di pepe e il prezzemolo tritato. Sgocciolate ginocchietto e piedino, lasciateli intiepidire, spolpateli, tagliate la carne a striscioline e conditela con l’emulsione preparata, la cipollina tagliata a fettine sottilissime e il prezzemolo tritato. Disponete i nervetti al centro di un piatto da portata e, se piace, contornateli con cipolline sott’aceto, peperoni rossi sott’aceto. Oppure serviteli a tavola anche in contenitori originali come le coppe da spumante.