UN PO DI CUCINA LOCALE – LA BARBAJADA

BarbajadaLa Barbajada è una bevanda milanese, molto in voga nella prima metà dell’800, che accompagnava la degustazione dei dolci.

Il suo nome deriva dal nome proprio del suo inventore, Domenico Barbaja, in gioventù garzone di caffè, poi organizzatore di spettacoli musicali e fondatore del Caffé dei Virtuosi a fianco della Scala.

 

Questa bevanda era fatta con cioccolata, latte e caffè, zucchero, lavorata con la frusta fino a schiumare, e servita fresca in bicchiere d’estate, o calda con panna in tazza d’inverno.

La Barbajada rimase in voga fino agli anni trenta e sopravvisse fino a qualche anno più tardi fino a declinare quasi del tutto.

INGREDIENTI

  • 1/2 litro d’acqua
  • 1/2 litro di latte
  • 150 g di cacao amaro
  • 150-200 g di zucchero
  • caffè
  • panna

PROCEDIMENTO
In una casseruola possibilmente di rame non stagnato mettete il cacao e diluitelo versandovi lentamente il latte mescolato con l’acqua. Ponete sul fuoco e con una frusta sbattete portando a bollore e lasciate sobbollire per 10-15 minuti o fino a quando il composto si addensa leggermente. Ritirate misurate la quantità della cioccolata ottenuta e aggiungete lo stesso quantitativo di panna e di caffè. Ponete di nuovo sul fuoco e, frullando, da quando il composto inizia a schiumeggiare cuocete per 6 minuti. Ritirate e servite la cioccolata calda o fredda.